Questo blog, nato con l'idea di scambiare e condividere idee e ricette di cucina sia dolce che salata, si è pian pianino trasformato in un angolo in cui posso condividere ciò che più mi appassiona... il mondo della Sugar Art. Ho cominciato per caso, cercando un'idea originale per un compleanno e da subito mi sono innamorata di questa forma d'arte, un'arte in grado di conciliare l'amore per la pasticceria con la ricerca dell'originalità e la voglia di stupire di volta in volta chi riceve una torta in pasta di zucchero. Ecco perchè, a parte qualche ricetta iniziale di cucina in generale, troverete in questo blog torte, torte e torte! Buona visione!



sabato 26 giugno 2010

Piccole delizie di Tiramisù



Questo tiramisù è davvero speciale , provare per credere . Appena l' ho provato ho capito che da  quel momento in avanti non avrei più cercato altre ricette di questo dolce . Ed ecco la ricetta .
Ingredienti:
400 gr di savoiardi , 175 gr. di tuorlo d' uovo , 340 gr. di zucchero semolato , 100 gr. di acqua , 500 gr. di panna , 1 bustina di vanillina , 500 gr. di mascarpone , 400 gr. di bagna al caffè , cacao amaro q.b.

In un  pentolino mettere l' acqua e lo zucchero e portarli a 121 ° senza mai mescolare , (per evitare che lo zucchero formi dei cristalli che non si scioglieranno più) . Quando l' acqua cominciando a bollire formerà  una bolla spessa,  misurare la temperatura o con il termometro, o,  immergendo prima le dita in  acqua fredda  e subito dopo nell'acqua col lo zucchero prendendone un pizzico; se strofinando fra le dita sI otterrà una pallina  morbida , significa che la temperatura è di 121 ° .
Nel frattempo sbattere i tuorli d' uovo nel robot al minimo.
Preparare la bagna al caffè :  per lo zucchero liquido al 70%, mettere a bollire in un pentolino ( 300gr. di acqua per 700 gr. di zucchero ), l' acqua e poi  sciogliere all'interno lo zucchero . A 200 gr. di zucchero liquido pronto e raffreddato aggiungere 150 gr. di acqua mescolata con 50 gr. di caffè ( sempre  raffreddato ); Così otterremo 400 gr di bagna al caffè .
Aggiungere al composto di tuorli che sbatte , la vanillina e, dopo aver verificato la giusta temperatura dello zucchero  (121 °), versarlo a filo nei tuorli (in questo modo avremo pastorizzato l'uovo , che non essendo più utilizzato a crudo , non potra portare alcun problema di eventuali batteri ), continuando montare fino a  raffreddamento. Questo composto è la BASE TIRAMISU '.

Mettere la base tiramisù nel frigorifero e preparare la crema al mascarpone , mettendo in una terrina fredda il  mascarpone, aggiungere la panna da montare ( liquida ) e montare per pochissimo tempo senza esagerare con un frullino (non montare troppo il mascarpone con  la panna , perchè essendo un composto molto  grasso diventerà subito burro ).
Riprendere la base tiramisù dal frigo e amalgamarla dal basso verso l' alto , alla Crema al mascarpone ; otterremo la CREMA TIRAMISU ' che  dovrà essere posta in frigorifero a stabilizzare.
Quando la crema sarà  pronta , in  una teglia fare uno strato di savoiardi ( dopo averli inzuppati con la bagna al caffè ) , poi uno strato di crema  tiramisù  e quindi una spolverata di cacao ; continuare così per un  altro strato e terminare con una spolverata di cacao.

Porre in frigorifero fino al momento di servire o in congelatore se si vogliono fare delle piccole  monoporzioni ( che potranno essere tagliate perfettamente  solo se il dolce è congelato ).


con questas ricetta partecipo alla raccolta di
Menta e cioccolato

mercoledì 23 giugno 2010

Ciambellone che passione!!!


Ciao a tutti, oggi, mentre facevo colazione, mi sono chiesta: il ciambellone, un dolce tipico da colazione, chissà quante persone, lo hanno preparato almeno una volta in casa.. e chissà quante varianti ci sono. Ognuno di noi, magari aggiunge un ingrediente perchè lo preferisce, qualcun'altro, magari sostituisce qualcosa perchè intollerante o per il proprio gusto personale. Io personalmente, lo preparo in tanti modi, con lo yogurt, al cioccolato, bianco e nero, classico (come nella foto) all'arancia, ecc., ma chissà in quanti altri modi lo preparate voi!
Allora, vogliamo provare tutti insieme a raccogliere le nostre varianti di questo dolce in fondo classico, semplice e spesso anche economico, ma soprattutto "buonissimo" per iniziare la giornata? Vi aspetto tutti con le vostre creazioni, mi raccomando, siate numerosi!! Un abbraccio a tutti, Rosy.

Ed ecco cosa bisogna fare per partecipare alla raccolta:

-Essere o diventare sostenitrici di questo blog

- Inserite nel vostro blog (dove volete voi) il logo della raccolta con il link a questo post

-Specificate nel post della vostra ricetta che partecipa a questa raccolta

- Lasciate un commento e il link della vostra ricetta a questo post

- Valgono sia ricette vecchie che nuove

-Le ricette devono essere vostre e non copiate da altri blog
-Chi volesse partecipare ma non ha un blog, può scrivermi postando la ricetta con la relativa foto a :

 
alla fine della raccolta raccoglierò tutte le vostre ricette in un PDF scaricabile affinchè sia a disposizione di tutti ( o almeno ci proverò, perchè è una cosa che non ho mai fatto!).
 
La raccolta termina il 31 luglio 2010, affrettatevi! Pronti.....Partenza!!!!
 

mercoledì 16 giugno 2010

Cotolette di melanzane ripiene al forno


Ingredienti:
2 melanzane, 12 pomodorini ciliegini, cubetti di formaggio (a piacere, io ho usato la provola dolce), olio extra vergine di oliva, pangrattato, sale e pepe, qualche foglia di basilico.
Mettere le melanzane a fette in una terrina, immerse in acqua salata, a perdere l'amaro. Dopo circa venti minuti, sciacquare accuratamente le melanzane e preparare le cotolette immergendo ogni fetta nell'olio, quindi fare sgocciolare l'olio in eccesso, poi passare le fettine nel pangrattato( regolato di sale). Preparare i pomodorini tagliandoli a metà e condendoli con olio, sale, pepe e basilico tritato.
Adagiare sulla  fettina di melanzana impanata un po' di pomodorini conditi, qualche cubetto di formaggio e richiudere la cotoletta con un'altra fettina di melanzana; ecco pronta la prima cotoletta. Preparare allo stesso modo tutte le altre, quindi disporle in una teglia foderata con carta forno, irrorare con un filino di olio e infornare a 200° per circa 30 minuti. Buon appetito!!


Con questa ricetta partecipo alla raccolta
la raccolta scade il 20 settembre 2010

lunedì 14 giugno 2010

Pennette pasticciate zucchine e mozzarella


Ingredienti: 400 gr di pasta tipo pennette cotta al dente, 3 mozzarelle da 100 gr ciascuna, 2 uova intere, una zucchina tagliata a rondelle e fritta.

Dopo aver cotto la pasta al dente, scolarla e riportarla sul fuoco aggiungendo la mozzarella tagliata a cubetti, le uova sbattute con un pizzico di sale e infine le zucchine fritte. Mescolare per mantecare il tutto e far sciogliere la mozzarella, quindi impiattare e servire subito, guarnendo con qualche fettina di zucchina fritta messa da parte.

Torta di rose al cioccolato

Ingredienti:
Per la base della torta di rose: vedi ricetta "torta di rose"
Per il ripieno: 400 gr. di ricotta, 200 gr. di zucchero a velo, 200 gr. di cacao zuccherato, 1 uovo e 1 tuorlo.
(Vista la grande quantità di ripieno, ne è rimasto metà, con il quale ho preparato una buonissima crostata al cioccolato ( vedi ricetta "crostata al cioccolato").

Seguire il procedimento classico per la torta di rose e poi in forno a 190° per circa 30 minuti. Buon appetito!

Treccine a colazione


Ingredienti:
500 gr. di farina 00, 220 gr. di latte, 2 tuorli d'uovo, 150 gr. di zucchero, 100 gr. di burro a temperatura ambiente, 1 bustina di lievito di birra, 1 pizzico di sale, granella di zucchero e cacao zuccherato in polvere per guarnire.
Sciogliere il lievito nel latte tiepido, aggiungere lo zucchero, mescolare e versare il tutto nella farina. Impastare, quindi aggiungere i tuorli uno alla volta, il burro morbido, un pizzico di sale e alla fine il lievito. Impastare il composto fino a che non diventa liscio e lucido, quindi lasciare lievitare in luogo tiepido per circa 2 ore. Dividere l'impasto così ottenuto in 22 pezzi, poi dividere ogni pezzo in due parti una un più grande dell'altra e formare dei cilindri. Avvolgere i due cilindri uno sull'altro per formare le treccine, quindi posizionarle su una teglia rivestita di carta forno, lasciandole ben distanziate tra di loro. Lasciare lievitare nuovamente per circa 1 ora e mezza, poi spennellare le treccine con l'albume sbattuto, cospargere di granella di zucchero e cacao in polvere e cuocere in forno a 180° per circa 20 minuti, fino a doratura. 
Ps. ecco l'interno, sono molto morbide.

lunedì 7 giugno 2010

Crostata al cacao


Ingredienti: 1 base di pasta frolla (vedi ricetta negli "impasti di base"),
 per il ripieno: 1 uovo e un tuorlo, 200 gr. di zucchero a velo, 400 gr. di ricotta, 200 gr. di cacao zuccherato.

Imburrare e infarinare uno stampo per crostata di 24 cm. e stendervi la pasta frolla dell spessore di circa 1/2 cm. Preparare il ripieno sbattendo in una terrina l'uovo e il tuorlo con lo zucchero. Dopo aver lavorato il composto per qualche minuto, unire il cacao e infine la ricotta lavorata a crema, lasciare riposare il composto per 20 minuti circa in frigorifero, quindi versarlo sulla crostata. Decorare con gli avanzi di frolla tagliati a listarelle e disposti a griglia sulla superficie. Spennellare con l'albume sbattuto e passare in forno a 190 ° per circa 1 ora e 15 minuti. Servire fredda.
Ps. Visto che il ripieno è una grande quantità, io ho dimezzato le dosi e fatto cuocere per 45 minuti.

Pasta frolla

Ingredienti : 1 kg. di farina 00, 400 gr. di burro, 400 gr. di zucchero, 4 tuorli, 4 uova intere, 1 bustina di vanillina in polvere, la buccia grattugiata di un limone, 1 busta di lievito in polvere.

Fare ammorbidire il burro a temperatura ambiente o per qualche secondo in microonde. Disporre la farina a fontana sul piano di lavoro, poi nel centro distribuire lo zucchero, i tuorli e le uova intere. Grattugiare il limone sopra le uova, quindi aggiungere la vanillina, il lievito e infine il burro. Lavorare poco l'impasto fino a renderlo omogeneo, quindi avvolgerlo in una pellicola e lasciare riposare in frigo almeno per 30 minuti prima di utilizzarlo.
Con questa dose si ottengono circa 2 kg. di pasta frolla, sufficienti per preparare 4 basi per crostate.
La pasta frolla così ottenuta si può anche congelare; si mantiene in congelatore per 2-3 mesi.

giovedì 3 giugno 2010

Tartufini al cioccolato

Ingredienti: 200 gr. di biscotti secchi sbriciolati, 1 uovo intero, 1 albume, 75 gr. di cacao dolce, 100 gr. di zucchero a velo, 100 gr. di burro, 75 gr. di mandorle tostate tritate finemente, 50 gr. di amaretti sbriciolati, 4 cucchiai di liquore a piacere, scaglie di cioccolato o codette, o cacao dolce per guarnire.

In una terrina lavorare molto bene l'uovo e l'albume con lo zucchero. Unire il burro morbido, il cacao, le mandorle, i biscotti e gli amaretti sbriciolati e infine il liquore.
Amalgamare perfettamente gli ingredienti e mettere il composto in frigorifero a indurire per un paio d'ore.
Riprenderlo, staccarne dei pezzi grossi come una noce e con le mani formare delle palline. Passarle nelle scaglie, codette o cacao dolce per la finitura, poggiarle nei pirottini di carta e tenerle in frigo per qualche ora, fino al momento di servire.
Con questa dose di ottengono circa 25 tartufini.
N.B. per evitare possibili  problemi derivanti dall'uso dell'uovo crudo, io ho portato lo zucchero da utilizzare nella ricetta, insieme a quattro cucchiai di acqua, a 121° e poi l'ho versato sull'uovo mentre lo sbattevo con una frusta elettrica. In questo modo l'uovo non è più a crudo e quindi non creerà alcun problema e ho anche evitato di aggiungere i quattro cucchiai di liquore che mi servivano per amalgamare, ottenendo così un prodotto che anche i bambini possono mangiare.
Related Posts with Thumbnails

Le mie ricette

Ti potrebbero interessare...


Feed RSS
Loading...